ORO 24kt€/g 34,07
QUOTAZIONE DI BORSA

NOI LO PAGHIAMO

  • 24kt  
  • 22kt  
  • 20kt  
  • 18kt  
  • 14kt  
  •  9kt  
inserisci il peso
da quotare in grammi
ARGENTO 999€/g 0,44
QUOTAZIONE DI BORSA

NOI LO PAGHIAMO

  • 999  
  • 925  
  • 800  
inserisci il peso
da quotare in grammi

Similitudini e differenze tra oro e argento

quotazioni argentoNel campo dei metalli preziosi, oro e argento hanno sicuramente un posto di rilievo. Questo è dovuto alle numerose applicazioni possibili in svariati campi: dal campo industriale alla oreficeria, fino all'odontoiatria.
Oro e argento sono sicuramente i metalli più utilizzati in oreficeria, mentre ad esempio il platino è meno utilizzato, pur avendo caratteristiche simili, per via del suo costo molto superiore. Prima di comprare o vendere oggetti d'oro e argento, può essere utile conoscerne alcune particolarità per poter valutare al meglio.

Iniziamo dall'oro. L'oro è un metallo duttile, malleabile, inossidabile, ottimo conduttore di calore ed elettricità. In commercio è possibile trovarlo puro, sotto forma di lingotti di ogni dimensione, oppure legato in percentuale variabile con altri metalli al fine di aumentarne la resistenza meccanica e la lavorabilità. L'oro viene valutato in base alla percentuale di metallo puro presente in una determinata quantità, ciò che viene definito titolo. Il titolo viene espresso in millesimi o, più spesso in carati. L'oro puro viene chiamato a ventiquattro carati, ma nell'utilizzo in oreficeria viene solitamente usato l'oro a diciotto carati. Le principali leghe utilizzate sono l'oro giallo, composto per tre quarti da oro, per un ottavo da rame e per un ottavo da argento; l'oro bianco, composto per tre quarti da oro e un quarto da nichel; l'oro rosa composto da tre quarti di oro puro, un quinto di rame ed il rimanente di argento. Ormai da diversi anni, i gioielli in oro sono corredati da un certificato di garanzia che ne attesta il titolo e la composizione. Questo è un punto di partenza per conoscere il valore di un gioiello in oro. Per i gioielli più vecchi, non corredati di certificato di garanzia, dovremo invece rivolgerci ad una gioielleria o ad uno dei numerosi esercizi compro oro, dove con un semplice test si potrà ricavare la purezza ed il contenuto d'oro di un gioiello, e di conseguenza il valore commerciale.

L'argento condivide con l'oro la maggior parte delle caratteristiche fisiche, tuttavia essendo meno raro in natura il suo valore commerciale è molto più basso rispetto a quello dell'oro. L'argento trova innumerevoli utilizzi in molti campi differenti, oltre ovviamente all'oreficeria. Data la minore preziosità, esso è stato ed è utilizzato anche oggi per la realizzazione di oggetti pregiati di maggior dimensione come posateria o vasellame, la cosiddetta argenteria.

Anche l'argento viene definito in base al titolo: i lingotti, o verghe, di argento puro hanno titolo 999/1000. Per le altre applicazioni, come gioielleria e oggettistica, viene usato solitamente l'argento 925 millesimi o inferiore. Come per l'oro , il titolo determina soltanto la quantità del metallo puro presente, e non anche i metalli con cui è legato. Nelle leghe di argento il metallo più utilizzato è il rame; talvolta viene impiegato anche lo zinco, ma in quantità minime e solo per lavorazioni particolari. Una particolarità degli oggetti realizzati in argento, è la presenza dei cosiddetti punzoni, ossia dei marchi impressi sul metallo che ne attestano il grado di purezza. I punzoni sono regolati dalla legge in quasi tutti i paesi, e i primi risalgono alla metà del '500. Per molto tempo sono stati l'unico modo per garantire la purezza del metallo, e per questo falsificarli rappresentava un grave reato. Quindi studiando il punzone, in base al peso dell'oggetto potremo conoscerne approssimativamente il valore. Attualmente gli oggetti in argento vengono consegnati all'acquirente con il proprio certificato di garanzia, anche se, forse anche un po' per rispetto della tradizione, la maggior parte viene tuttora punzonata. La soluzione migliore rimane quella di recarsi in un centro specializzato per far visionare gli oggetti e far controllare i punzoni, per avere una valutazione esatta.

Una volta stabiliti la qualità ed il valore dei nostri oggetti in oro o argento, potremmo decidere di vendere quelli che non usiamo più per ricavarne denaro contante. Oppure potremmo valutare di farli fondere per ricavarne lingotti di metallo puro, che poi potremo decidere di conservare come riserva finanziaria e magari rivenderli quando la quotazione di mercato sarà particolarmente favorevole.

  • Oro e argento come vengono quotati?

    valore argentoPer capire come vengono quotati l'oro e l'argento, è necessario parlare delle leghe dei metalli preziosi, queste sono necessarie per rendere i metalli più resistenti, inquanto allo stato puro sono troppo "morbidi" e metterebbero a rischio la buona riuscita di un gioiello. Le tecniche di fusione dei metalli preziosi come oro e argento risalgono alla notte dei tempi. Fin dagli albori della civiltà l'uomo ha cercato nuove strade per rendere l'estrazione dei metalli nobili quanto più rapida ed ...

  • Argento, usi e costumi del metallo prezioso

    argento metallo preziosoLe antiche popolazioni dell’Oriente intuirono immediatamente che l’argento fosse un metallo versatile e di grande valore. Infatti, per diversi millenni, lo utilizzarono per creare oggetti ornamentali e anche piccoli strumenti di lavoro. Gli altri Paesi si affrettarono, poi, ad imitarli, cosicché l’argento divenne ben presto famoso in tutto il mondo.Ogni popolazione, a seconda della propria cultura e delle proprie tradizioni, tuttavia, ne sfruttava le caratteristiche in maniera ...

  • Meglio acquistare oro o argento?

    Lingotti d'oro e d'argentoQuando ci accingiamo ad acquistare un gioiello o un oggetto in metallo prezioso, è utile conoscere alcune informazioni di base sui metalli, le loro leghe, il loro valore. I metalli preziosi sono vari; oro, argento e platino sono i più utilizzati, anche se il platino per via del suo alto costo viene utilizzato raramente,e solo per creazioni di alta gioielleria. Oro e argento vengono invece usati comunemente per la realizzazione di anelli, collane, monili in genere e, soprattutto l'argento ...

  • Argento metallo prezioso.

    argento metallo preziosoL'argento è il metallo prezioso più diffuso sul pianeta. Conosciuto fin dal terzo millennio avanti Cristo, è nominato in testi cuneiformi. Già all'epoca usato per gioielli, con tecniche ancora oggi usate quali il cesello e lo sbalzo.Con l'argento si coniavano monete, e si è continuato a farlo fino ai giorni nostri. Materiale ancora ampiamente usato in gioielleria è al centro delle lavorazioni in argenteria.Ma non solo, il cloruro d'argento è alla base della fotografia su pellicola.Ottimo ...

  • Come vendere alla migliore quotazione il proprio argento?

    vendere argento usatoL'argento è uno dei metalli preziosi più apprezzato dopo l'oro. Viene indicato con il simbolo chimico Ag ed il numero atomico 47. Il primo produttore mondiale d' argento primario è il Perù, seguito rispettivamente dal Messico, dalla Cina, dall'Australia, dal Cile, dalla Russia, dalla Bolivia, dal Canada, dalla Sassonia, dagli Stati Uniti, dalla Norvegia, dalla Polonia, dall'Argentina ed dall'Italia i cui giacimenti si trovano in Sardegna. E' disponibile in natura puro o combinato in ...