ORO 24kt€/g 33,94
QUOTAZIONE DI BORSA

NOI LO PAGHIAMO

  • 24kt  
  • 22kt  
  • 20kt  
  • 18kt  
  • 14kt  
  •  9kt  
inserisci il peso
da quotare in grammi
ARGENTO 999€/g 0,43
QUOTAZIONE DI BORSA

NOI LO PAGHIAMO

  • 999  
  • 925  
  • 800  
inserisci il peso
da quotare in grammi

Gioielli etnici in argento, solo bei ricordi o potrebbero diventare un investimento?

gioielli etniciL'etimologia della parola "argento" indica denaro, tanto che in 14 lingue diverse, entrambi i termini, argento e denaro, si pronunciano nello stesso modo. In araldica, molti stemmi e blasoni sono rappresentati con il colore argento, espressione di ricchezza e di potere. In campo teologico, il metallo prezioso è associato alla luna crescente e a divinità femminili, simbolo di virtù e di fertilità.

L'uso dell'argento, come mezzo di scambio, ha origini lontanissime, risalenti II° secolo a.C. durante gli antichi regni assiro e babilonese. Nel VII° secolo i Greci, grazie alle miniere d'argento di Laurion, ad Atene, coniarono le prime monete d'argento, che poi, si diffusero, molti secoli dopo, durante il periodo repubblicano dell'Impero romano. Nel Medioevo, dopo un lungo periodo in cui l'argento fu sostituito dall'oro, l'imperatore Carlo Magno ne ripristinò l'uso attraverso una profonda riforma monetaria, tanto che, in epoca carolingia e per centinaia di anni, in tutta l'Europa, vigeva il "monometallismo argenteo" quale unica forma di denaro in circolazione. Sempre in quel periodo, furono realizzate, esclusivamente per famiglie reali e nobili casati, argenterie domestiche d'incomparabile bellezza come posate, piatti e vasellame di raffinata fattura, mentre, nell'ambito dell'argenteria sacra, si diffusero preziosissimi candelieri, calici ed ostensori. Nell'età moderna, invece, si affermò il "monometallismo aureo" che, fino alla fine dell' Ottocento, s'impose nettamente sull'argento.

Comunemente indicato con il simbolo "Ag", attualmente i 2/3 dell'intera produzione mondiale del metallo bianco, è in stretta correlazione con la disponibilità di rame, piombo e zinco dai quali viene estratto sotto forma di "prodotto secondario". Infatti, solo una piccola quantità del metallo splendente per eccellenza, costituisce il "prodotto primario", cioè estratto da miniere che contengono solo argento. Tante e diverse sono le applicazioni per le quali viene richiesto. Ad esempio, per le sue proprietà fisiche, legate alla conduttività e alla malleabilità, l'argento è molto usato nel settore dell'elettronica per la fabbricazione di componenti per telefonini, computer e pannelli solari. E ancora, in qualità di antibattericida, viene utilizzato per la fabbricazione di depuratori d'acqua e, in odontoiatria, per la realizzazione di protesi dentali. Solo il 20% è destinato alla coniazione di monete e medaglie e la stessa percentuale per la lavorazione di monili e pezzi di arredamento. Infatti, essendo l'argento troppo duttile per essere lavorato, deve essere legato con altri metalli, principalmente con il rame, per rendere possibile la creazione di qualsiasi oggetto.

Secondo i dati riportati dal Silver Institute, i maggiori paesi produttori di argento sono il Messico, sopratutto grazie ai suoi giacimenti di Fresnillo Zacatecas, la Cina e il Perù. Ma per la loro bellezza sono particolarmente pregiati i cristalli di Kongsberg in Norvegia e di Potosì in Bolivia. L'Italia purtroppo non possiede grandi giacimenti, fatta eccezione per il filone argentifero del Serrabus in Sardegna e di Gemeinde Villanders in Trentino Alto Adige.
Sia per i gioielli che per gli oggetti, il miglior argento è quello marchiato 925, composto dal 92,5% da argento puro e dal 7,5% da rame. Segue l'argento 835 e 800. Attenzione quando all'interno di un articolo compare la lettera "R" perchè vuol dire che la parte esterna è placcata, cioè composta da una lega argentata che ha minor valore.

In ogni paese, a garanzia degli acquirenti, esiste una disciplina legale sui marchi che devono essere riprodotti sull'argento. In Italia vengono imposti 2 tipi di punzoni: quello a forma ovale che racchiude il titolo, e quello del produttore che riporta il numero e la provincia dell'argentiere.

Il valore di oggetti e monili dipende da vari fattori, molto variabili, come il periodo di appartenenza (l'argento antico vale più di quello moderno), la manifattura, il marchio e la cura con cui è stato conservato. Per conoscere le quotazioni migliori dell'argento, sia nuovo che usato, basta rivolgersi ad un compro oro specializzato, scegliendo tra quelli più importanti, perchè operano nel settore con maggiore serietà e professionalità, e grazie ai quali, monili e souvenir diventano denaro contante. Molto utile è usufruire del servizio "blocco prezzo online" che, per 24/48 ore, consente di ottenere la migliore valutazione del momento, grazie alla quale, potrebbe diventare possibile acquistare il nuovo smartphone o prenotare un ciclo di trattamenti in un piacevole Beauty Center.

  • Oro o argento? Come scegliere i gioielli

    scegliere i gioielliSono molti i fattori che influenzano la scelta di un gioiello da acquistare o da regalare. Infatti ci sono molti pro e contro per l’acquisto di un gioiello che sia in argento, in oro o anche in platino.Innanzitutto cerchiamo di capire quali sono le principali differenze tra un metallo e l’altro e poi come è possibile valutare la purezza del singolo metallo. Queste informazioni danno un'idea sul valore di ogni materiale e possono fornire criteri di valutazione utili alla scelta di un ...

  • Meglio acquistare gioielli per uso quotidiano o pregiati da investimento?

    acquistare gioielliDa sempre i metalli preziosi risvegliano l'interesse generale.Nell'antico Egitto, diversamente da oggi, l'argento era più costoso dell'oro perché più raro.L'argento è un metallo bianco, malleabile, appena più duro dell'oro che in natura si trova sia puro che come minerale.Viene usato in gioielleria, oltre che per monili di costo non elevato, per coppe, posate, cornici e vassoi, il cui costo è sicuramente più alto di un anello dello stesso metallo. In argenteria si preferisce usare quello ...

  • Compro argento: vale di più l'argento 800 o l'argento 925?

    argento 800 e 925L'argento indicato con il simbolo Ag, è un metallo nobile molto duttile che, per le sue molteplici proprietà, oltre ad essere destinato alla lavorazione di oggetti preziosi, viene largamente usato anche nel settore industriale. I 2/3 dell'intera produzione mondiale vengono così ripartiti: - per i suoi alti valori di conducibilità termica ed elettrica il 20% di argento disponibile viene impiegato per componenti di telefoni cellulari ed avvolgimenti,- per il suo elevato potere riflettente e ...

  • Compriamo l'argento usato sotto qualsiasi forma

    argento usatoQuanto argento hai in casa, ci hai mai pensato?  I gioielli innanzitutto: anelli, orecchini, catenine, braccialetti. Ne regalano in ogni occasione e spesso i cassetti di casa e i portagioie sono stracolmi. L'argento permette a tutti di fare un regalo con una gradevole apparenza, un'affascinante luminosità, ma ad un costo sicuramente inferiore all'oro. Chissà quante volte hai guardato quegli oggetti e hai pensato che fosse ora di disfartene. Perché non ti piacciono più, perché l'argento ...

  • Valutazioni argento usato, blocca il prezzo online

    Compro ArgentoHai deciso di vendere il tuo argento e vuoi ricavarne il massimo? Una sola regola: punta sempre sui compro oro professionali , che ti offrono serietà, competenza e valutazioni ottimali, con procedure chiare e a norma di legge. Ma se vuoi davvero il massimo, scegli un esperto del settore, scegli un negozio del network A Peso d'Oro e la garanzia di un marchio fidato e solido che ti offre la migliore valutazione possibile e la comodità di verificare e bloccare online il miglior prezzo per il ...