ORO 24kt€/g 35,11
QUOTAZIONE DI BORSA

NOI LO PAGHIAMO

  • 24kt  
  • 22kt  
  • 20kt  
  • 18kt  
  • 14kt  
  •  9kt  
inserisci il peso
da quotare in grammi
ARGENTO 999€/g 0,46
QUOTAZIONE DI BORSA

NOI LO PAGHIAMO

  • 999  
  • 925  
  • 800  
inserisci il peso
da quotare in grammi

Orologi d'oro come si valutano?

vendere orologio d'oroSe si possiede un orologio d’oro e si intende venderlo, prima di farlo è necessario informarsi bene sulle procedure esistenti per una corretta valutazione di un orologio d’oro, inoltre sarebbe opportuno conoscere anche la quotazione dell’oro sul mercato, al momento della vendita. Se si decide quindi di cedere un orologio d’oro, bisogna tenere conto dei molti fattori che concorrono alla valutazione del suo vero valore.

Per un qualsiasi orologio che sia in oro o che sia di altro materiale come l’acciaio, il valore di partenza è stabilito principalmente dal materiale con cui l’orologio è realizzato, ma questo non è detto che sia il vero valore dell'orologio, se si considera che potrebbe trattarsi di una marca prestigiosa sul mercato come ad esempio Rolex, Pathek Philippe, Cartier, Eberhard & Co., ecc. che per motivi di marketing, moda o storia tengono elevato il valore a causa dell'interesse sul mercato, considerando che per un pezzo unico, il pubblico potrebbe essere disposto a pagare cifre piuttosto alte pur di accaparrarseli. Questi orologi, a seconda della marca o del modello e in base al loro stato di conservazione, hanno un certo valore, che non è il prezzo di listino ma il prezzo ufficiale di vendita. Alcuni orologi usati, fuori produzione, valgono più degli ultimi modelli in produzione.

In questa guida daremo dei consigli per vendere orologi d’oro, anche non di marca, quindi il prezzo terrà conto prevalentemente dell'oro di cui sono fatti e al loro eventuale meccanismo pregiato. Vedremo inoltre come viene effettuata una valutazione corretta per questo tipo di oggetti d’oro.

Un orologio d’oro è ovviamente costituito da diverse componenti che sicuramente non sono realizzate tutte con oro. Se non sono orologi di modelli prestigiosi gli orologi comuni in oro sono valutati esclusivamente in base al loro peso, ossia la loro valutazione viene effettuata solo in funzione della reale quantità dell’oro che vi è nell'oggetto, escludendo, ad esempio il peso della corona, della eventuale ghiera, del vetro, del quadrante, del movimento interno, ecc.
Ovviamente bisogna precisare che la valutazione è a prescindere se l’orologio è funzionante oppure no: se l’orologio è in oro, verrà valutato soltanto facendo il calcolo del peso di ogni parte o componente dell'orologio che non sia d’oro (vetro, corona, movimento che in genere non è in oro, ecc), il quale peso verrà sottratto dal peso totale dell'orologio per eseguire la successiva valutazione dell’oro. Se ne deduce che per fare una valutazione precisa è necessario smontare l'orologio e poi pesare i singoli componenti non in oro, oppure solo quelli in oro. L'orologio quindi viene valutato soltanto per l'oro che esso contiene.

Prima di smontarlo però è assolutamente necessario fare una verifica preliminare, ossia controllare le punzonature. Come per qualsiasi altro oggetto d’oro sia la cassa che il cinturino devono portare le relative timbrature con l’indicazione della caratura dell’oro.
Si ricorda che l’oro di cui sono costituiti gli orologi in genere è oro giallo, ma esistono sul mercato anche orologi con oro bianco, rosso e perfino oro rosa.
Il colore dell’oro di per sé non modifica il valore dell’oro: infatti in genere la percentuale di oro nell'orologio è del 75%, quindi con titolo 750 su 1.000. Se espresso in carati, il titolo 750 è equivalente a 18 carati (KT).
In genere la cassa dell’orologio ha un marchio di 18 kt o anche di 14 kt: esistono anche orologi fatti con oro a 9 kt, ma la maggior parte delle volte questi orologi non riportano questo titolo sulla chiusura della cassa. 
Sul cinturino dell’orologio d’oro, dovrebbero essere riportati gli stessi punzoni che indicano il tipo d’oro che è stato impiegato per la sua realizzazione, ossia i carati. Ma se gli orologi con la cassa realizzata in oro hanno il cinturino di pelle ovviamente i timbri non ci saranno.
La prima verifica è quindi la ricerca di queste indicazioni. Poi è necessario, come per gli altri oggetti d’oro, un controllo piuttosto veloce attraverso gli "acidi", per verificare che ciò che è riportato sulle timbrature della cassa e eventualmente del cinturino sia corretto.

Ma la domanda che molti si pongono è: qual è il valore reale dell’orologio?
È bene spendere due parole sul fatto che nell'orologio ci sono le componenti da eliminare dal peso dell'oggetto: il movimento, il vetro e la corona di fissaggio interna, che possono influire in modo differente sull'intera valutazione dell'orologio. Per il movimento bisogna vedere se è un movimento al quarzo, oppure automatico o anche a carica manuale, oltre a vedere le dimensioni dello stesso; il vetro in genere è un vetro minerale, altre volte di plastica. Infine esiste una corona interna che serve per fissare alla cassa il movimento che in genere non è d'oro.

In caso di vendita si può anche far valere ad esempio il prestigio del suo movimento, o la bellezza del quadrante, una corona marchiata, che potrebbero costituire un valore aggiunto all'orologio, ad esempio un valore collezionistico. Ma questo è valido solo se si porta a vendere l’orologio da un collezionista, da un orologiaio o da un antiquario.

In genere quando si porta a vendere un orologio d’oro in un negozio che tratta metalli preziosi questi fattori non vengono tenuti in considerazione, è importante solo il valore delle componenti d’oro dell’orologio, quindi la cassa ed eventualmente il cinturino.
Se si possiede quindi un orologio d’oro, sia pure non funzionante, che non abbia un suo valore intrinseco per la marca o per la sua antichità, è consigliabile rivolgersi ad un operatore compro oro competente, che saprà valutare al meglio il prezzo dell'oro contenuto nell'orologio.

  • Cosa s'intende per oro usato e dove si trova

    oro usatoL'oro è da sempre considerato, per le sue caratteristiche fisiche di inalterabilità, duttilità e resistenza alla maggior parte dei composti chimici, un metallo prezioso. Il suo simbolo chimico è Au, e può presentare diversi gradi di purezza misurati in carati -da 18 a 24- ai quali corrispondono differenti valori di mercato.Tra i suoi principali impieghi si contano sicuramente la produzione di monili e gioielli, di oggetti o rivestimenti preziosi o di capsule dentali, nonché -nel suo stato ...

  • Chi regala gioielli come dovrebbe sceglierli?

    gioielli preziosiChi sceglie di donare un gioiello è quasi certo che il suo regalo verrà accettato con piacere. Considerando che si affronta una certa spesa e per togliere anche quel minimo d'incertezza, sarebbe opportuno vagliare con attenzione quello che si sceglie.Fra i gioielli un anello è sicuramente il regalo più impegnativo.L'uomo sa cosa significa per una donna ricevere un tale dono. Che ci sia incastonato un diamante o sia un semplice cerchietto di metallo prezioso, il valore simbolico non ...

  • Come vendere l'oro usato

    vendita oro usatoQualsiasi sia la motivazione che ti ha spinto a rivolgerti a un compro oro: benvenuto! Gioielli, vecchi rottami, orologi, monete… qualunque oggetto tu abbia in mano, qui sei nel posto giusto. Il perché è presto detto: se negli ultimi anni, infatti, i negozi di compro oro si sono moltiplicati e non sempre hanno saputo tutti mantenere uno standard di alto livello, non ci riguarda. Qui regna la professionalità e la competenza, figli del rispetto del cliente e dell'esperienza di un gruppo ...

  • Gioielli solo belli o anche utili?

    gioielli belli e utiliUn diamante è per sempre! Così recitava una famosissima pubblicità, promuovendo la tanto desiderata pietra preziosa con una frase che è divenuta, nel tempo, un vero e proprio luogo comune. Prima ancora di questo spot, la bellissima Marylin Monroe aveva affermato che i diamanti sono i migliori amici delle donne. Ma ad oggi, a distanza di diversi anni, è ancora così o è cambiato qualcosa?Sempre più spesso, oggi, si preferisce scegliere un investimento in preziosi, piuttosto che optare per ...

  • Le migliori monete d'oro da investimento

    monete d'oro da investimentoIn periodi di crisi, quando il valore del denaro è soggetto a svalutazioni e inflazione, molti investitori hanno opportunamente differenziato il loro patrimonio includendo una parte di quello che viene chiamato oro da investimento che consiste sostanzialmente in monete e lingotti acquistati presso un banco metalli. Si tratta di oro che non è destinato ad essere utilizzato, come i gioielli o altri oggetti, ma acquisito appunto per rappresentare una riserva di valore ed una garanzia da ...